USA – A che servono i campi di concentramento pronti ed operativi?

Questo articolo nasce con l’intento di trattare 2 argomenti poco, o per niente conosciuti da gran parte delle persone… Se nessuno trattasse tali argomenti, non verrebbero scoperti facilmente, perchè il silenzio omertoso che vi è dietro, sà di complotto e piani segreti!!

Tanto per iniziare vi diciamo che nei pressi dell’ areoporto di Atlanta in Georgia sono state trovate accatastate centinaia di migliaia di bare di plastica. Tutte scure e nuovissime di zecca… Il governo apparentemente prevede la morte di mezzo milione di persone? Su quale base ha provveduto a fare questa “scorta”!? Inoltre ad Atalanta vi è la base del CDC, il Centro di Controllo delle Malattie. Ora non vogliamo crare allarmismi ma… permettete la nostra domanda: non si possono comprare 500.000 bare di plastica solo “nell’evenienza”
GIUSTO?!? Quidi a cosa servono, e per chi? Se si spedono soldi e si investe del denaro è perché si prevede accada qualcosa per la quale esse servano…
I campi di concentramento negli Stati Uniti sono più di 600. Alcuni di questi sono gli stessi che erano presenti ai tempi delle guerra mondiale…Solo che sono stati rimodernati, ampliati e ristrutturati. ESATTAMENTE, AVETE CAPITO BENISSIMO! ANCHE IN AMERICA CI SONO SEMPRE STATI I CAMPI DI CONCENTRAMENTO!!! La loro costruzione risale al governo Bush. Essi sono tutti interamente operativi e pronti a ricevere prigionieri. Il personale della direzione dei campi sarebbe già attivo, così come pure le guardie… Tanto per specificare e chiarire il concetto delle migliaia di bare di plastica, possiamo dirvi che esse NON sono biodegradabili, e sono dotate di una chiusura ermetica che permette loro di essere completamente sigillate senza che avvenga fuoriuscita di sostanze o materiale di decomposizione. 
QUINDI, SULLA BASE DI QUESTE CARATTERISTICHE POTREMMO DIRE CHE LE VITTIME DESTINATE A QUESTE BARE DI PLASTICA SIANO AFFETTE DA MALATTIE CONTAGIOSE?!?! E non vi pare che questo capiti proprio a pennello con quanto sta accadendo ai giorni nostri con l’ebola?!?!?!?!?!!? Questi campi di concentramento sono fatti a regola d’arte, non hanno nulla da invidiare ai lager Tedeschi… Infatti, come mostrano le immagini del video, sono circondati da altane, fili spinato e cavi elettrici. Questi campi sono destinati ad essere utilizzati dalla FEMA (Federal Emergency Management Agency – l’agenzia federale incaricata di gestire le situazioni di emergenza) nel quadro di una probabile proclamazione della legge marziale. Tutti i campi di detenzione sono attraversati da vie ferrate (ricordano i lager tedeschi!!!). Molti dispongono anche di aeroporti posizionati in zone strategiche e facilmente accessibili. La capienza di questi veri e propri lager è di circa 20.000 prigionieri. Il più vasto di questi campi è situato in Alaska accanto a Fairbanks. Altri due sono situati a Palmdale ed a Glendale, nel sud della California.
Fonti:
Articolo tratto da: terrarealtime.blogspot.it
Questa voce è stata pubblicata in Misteri, Varie e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.