Un’antichissima civiltà è vissuta senza guerra per sette secoli

Vivere senza guerra è possibile. E’ il messaggio che sembrerebbe scaturire dagli scavi realizzati in Asia, in una vasta regione compresa tra il Pakistan, l’Afghanistan e l’India. Una serie di ricerche hanno visto gli archeologi ricostruire le caratteristiche di un’antichissima civiltà vissuta tra il 2600 ed il 1900 a.C. I numerosi scavi, realizzati a partire dagli anni venti, hanno portato alla scoperta di vari tipi di gioielli, di utensili di tutti i tipi, ma mai di armi, né cavalli. Si tratta di un esempio più unico che raro di civiltà mai in guerra nel corso della sua lunga storia.

civiltà

Archeologia: civiltà vissuta senza guerra per sette secoli

Ma la mancanza di spade e lance è solo una delle sorprese che hanno stupito gli esperti. All’inesistenza di qualsiasi tipo di arma si aggiunge, infatti, anche l’assenza di palazzi reali o templi che farebbero presupporre anche una sorta diuguaglianza sociale, anch’essa non comune nella storia delle civiltà. Insomma il popolo stanziato nella Valle dell’Indo sembra appartenere ad un mondo irreale, di pura utopia. A descrivere le straordinarie caratteristiche di questa antichissima civiltà è una ricerca di  Andrew Robinson pubblicata sul giornale specializzato New Scientist.

stralcio tratto da: scienzenotizie.it

Questa voce è stata pubblicata in Archeologia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.