Scoperto un villaggio prefaraonico nel Delta del Nilo

Una missione archeologica franco-egiziana ha fatto una scoperta incredibilmente rara nel delta del Nilo: i resti di un antico villaggio risalente al 5.000 a.C. circa. È uno dei più antichi mai scoperti nella regione, precedendo di migliaia di anni le piramidi, la scrittura geroglifica e la prima dinastia egizia.

Gli scavi a Tell el-Samara, nel Governatorato di Daqahliyya (Egypt’s Ministry of Antiquities)

Il sito neolitico della fertile Tell el-Samara, 140 chilometri a nord del Cairo, ha circa 7.000 anni. Il gruppo di scavo franco-egiziano ha trovato una dozzina di sili di stoccaggio contenenti materiale organico – ossa animali e resti vegetali – che ha permesso di datare il sito. Hanno anche trovato oggetti di ceramica e utensili di pietra, segni di una comunità stabile. La significativa quantità di dati raccolti a Tell el-Samara dal 2015 offre un’opportunità unica per conoscere meglio le società preistoriche del Basso Egitto, migliaia di anni prima che il leggendario Re Menes unificasse l’Alto e Basso Egitto, fondando la prima dinastia faraonica. L’insediamento venne abitato fino alla II dinastia (4200-2900 a.C. circa). «I ritrovamenti del periodo neolitico sono praticamente sconosciuti in questa zona, quindi questa scoperta è della massima importanza», ha dichiarato Frederic Geyau, a capo della missione archeologica. L’unico altro insediamento scoperto finora del periodo neolitico è la città di Sais.

«L’analisi del materiale biologico scoperto fornirà una visione più chiara delle prime comunità insediatesi nel Delta, e delle origini dell’agricoltura e dell’allevamento in Egitto», ha affermato Nadia Khedr, del Ministero delle Antichità egiziano. I ricercatori pensano che le pratiche agricole nel villaggio avrebbero potuto essere fortemente dipendenti dalla pioggia. Ciò potrebbe far luce sullo sviluppo dell’agricoltura basata sull’irrigazione, praticata più tardi nel Delta del Nilo per migliaia di anni. In un altro recente studio, gli archeologi avevano scoperto che gli Egizi mummificavano i loro morti molto prima di quanto si pensasse, già 5.600 anni fa, sempre prima dei faraoni. Anche se non ci sono tracce di mummificazione a Tell el-Samara, sono nuove informazioni sui primi insediamenti dell’antico Egitto. Gli scavi nel sito saranno completati nella prossima stagione, seguiti da un’analisi completa delle scoperte.

Science Alert
Al Ahram
Ministero delle Antichità egiziano

.

tratto da: ilfattostorico.com

Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Storia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.