Scoperta l’origine della misteriosa striatura a ‘Y’ di Venere

Venere è ricoperta da una coltre di nubi che, se osservate all’ultravioletto, presenta delle striature, tra cui una che copre l’intero pianeta, dalla forma che ricorda una Y. Dalla scoperta, mezzo secolo fa, è rimasta un mistero. Uno studio dell’Istituto di Astrofisica dell’Andalusia, non solo ne ha svelato il meccanismo ma ha potuto riprodurne l’evoluzione nell’arco di un mese.

Nel 1973 la NASA aveva scoperto non solo che la struttura si muoveva come una singola entità, ma anche che aveva una velocità differente dal resto dell’atmosfera. In queste strutture scure è presente un composto che assorbe la radiazione ultravioletta e oscura la regione in cui è concentrato. Tracciando questo composto si è scoperta la natura della “super-rotazione” dell’atmosfera di Venere (il pianeta impiega 243 giorni a ruotare attorno al proprio asse, mentre l’atmosfera ruota attorno al pianeta in 4 giorni) e che il colore scuro è dovuto al fatto che le onde atmosferiche spingono il composto verso l’alto e lo concentrano.

fonte

Questa voce è stata pubblicata in Astronomia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.