Qualche nozione sull’allevamento di lumache

Ci sono molte professioni sconosciute che riservano uno spazio interessante per fare soldi. Agricoltura ed allevamento sono due settori riscoperti negli ultimi anni. I risultati sono buoni, ma certamente ci vogliono un po’ di preparazione e tanto impegno.

Una storia esemplare la racconta il titolare dell’Elicicola Osachese, Claudio Merlo. L’azienda agricola di famiglia si occupa della produzione di frutta. Circa vent’anni fa, con l’intento di differenziare, ha cominciato a fare una ricerca, scoprendo un’esigenza del mercato. Servivano, e sono necessarie tutt’ora, lumache. Così ha avviato un allevamento, affiancandolo ai kiwi, alle pesche ed alle pere.
L’Italia ha un consumo elevato di questo tipo di mollusco, ma la produzione nazionale riesce a soddisfare solamente il 20% del fabbisogno. La qualità delle lumache italiane, inoltre, è di gran lunga superiore a quella dei molluschi di altri paesi.
Il coltivatore si deve aggiornare spesso, sulle tecniche e sulle novità del settore.

Le ragioni della riuscita.
L’allevamento permette la vendita diretta al consumatore finale, senza dover ricorrere ad altre figure professionali e passaggi nel mezzo. Ciò permette di avere maggiori introiti.
Ci sono due fattori importanti per avere successo.
– La qualità delle lumache, che mangiano verdure coltivate in modo biologico, senza additivi o sostanze che possano alterarle.
– Abilità nella vendita, sono alla base per create contatti che si trasformano successivamente in clienti.
Il titolare dell’azienda agricola pinerolese è sulla strada per l’ottenimento della certificazione biologica. Inoltre Slow Food lo ha inserito nella propria guida, permettendogli di aumentare la clientela, tra cui molti ristoranti che comprano lumache come ingrediente per piatti prelibati. 

allevamento lumache

Allevare lumache: ecco come fare

L’esperto suggerisce.
Erano gli anni Ottanta quando in Italia si è cominciato ad allevare chiocciole. Solitamente chi lavora con questo tipo di attività, la considera un’entrata in più nel proprio bilancio. Se si svolge il compito con dedizione, si possono ottenere profitti decisamente interessanti. In confronto ad altri allevamenti o alle coltivazioni, l’elicicoltura, richiede un minore impegno. Tuttavia vanno considerati i rischi. Le lumache registrano, purtroppo, un tasso di mortalità molto alto. Quindi è bene avere un numero elevato di molluschi. Come ha sottolineato l’allevatore piemontese, l’aggiornamento continuo sui metodi di allevamento. Non è possibile l’improvvisazione, altrimenti il fallimento è garantito.

Fare soldi con le lumache vuol dire lanciarsi in un mercato mondiale che fattura circa 10 miliardi di euro ogni anno. Si tratta di un comparto in crescita costante e decisamente poco sfruttato in Italia, per non dire poco conosciuto, nonostante una richiesta molto elevata.Dopo esserti formato, devi iniziare a mettere in pratica la conoscenza. Ti servirà un terreno decisamente grande, in cui posizionare, a partire dalla primavera, le chiocciole fattrici, che, accoppiandosi, faranno nascere le lumache. A quel punto dovrai nutrirle ed ingrassarle con cibi assolutamente biologici. Oltre all’insalata, che protegge dal caldo e dal freddo, sono necessari bietole, radicchio, broccoli e cavolfiori. Le strutture da utilizzare per contenere le lumache devono tenere lontani uccelli e roditori, perché sono ghiotti di questi piccoli molluschi. I terreni vanno puliti costantemente.

L’investimento iniziale si calcola in questo modo. Pensando di avere già 5 mila metri di terra, ci vogliono circa 6 mila euro per la recinzione; mille euro per prodotti utili alla disinfestazione e dreattizzazione; 5 mila euro per 24 mila chiocciole e 600 euro per i materiali da utilizzare per seminare. I guadagni dipendono dalla certificazione, dalla quantità prodotta, tenendo conto che i tempi per l’avvio sono piuttosto lunghi. In Italia ci sono solamente 9 mila aziende ed il consumo di aggira sulle 4.000 tonnellate annue. 

Se vuoi saperne di più sull’elicicoltura trovi qui la guida completa all’allevamento di lumache.

Non è difficile capire come guadagnare soldi con l’allevamento delle lumache, il difficile è farlo. Ricapitoliamo. Prima di tutto serve una formazione adeguata con un po’ di esperienza, poi bisogna creare l’allevamento facendo attenzione a curare la qualità. Infine si deve pensare alla vendita, creare una vera e propria rete commerciale che garantisca la vendita della merce

articolo tratto da:  scienzenotizie.it

Questa voce è stata pubblicata in Natura, Varie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.