Pittura – Juan Medina, alcune significative opere

Il pittore messicano Juan Medina è nato nel 1950 a Città del Messico. Come giovane professionista è stato molto impressionato dai problemi sociali e politici del suo paese orientandosi verso il realismo sociale.
Come nella creazione architettonica, la genesi dell’opera pittorica di Juan Medina poggia su una solida struttura di tecniche e concetti che s’intrecciano in plastiche dimensioni.
Il passaggio dall’acquarello all’olio fu la risorsa che gli permise di avvicinarsi con maestria a modelli che trasferiscono la retorica rinascimentale senza cadere nel relativo moralismo.
Durante più di 23 anni ha dipinto progressivamente incorporando tecniche e materiali che hanno costruito una struttura tridimensionale dello spazio virtuale. Il campo ottico nelle sue opere recenti, non è un mero assemblaggio di effetti cromatici ma è la sintesi pragmatica di un’arte iperrealista e surrealista messicana, liberandosi dell’atavico folclore dei suoi connazionali.
In questo senso, egli è una parte dell’avanguardia solida di artisti latino-americani che sono stati ampiamente riconosciuti all’estero e che hanno saputo impostare le basi dell’arte contemporanea in Messico.

Questa voce è stata pubblicata in Arte e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.