Pittura – Dirck van Baburen (Olanda 1590-1624)

Dirck van Baburen nacque probabilmente a Wijk bij Duurstede, piccolo comune olandese.
La sua famiglia si trasferì a Utrecht quando Dirck era ancora giovane. Era anche conosciuto come Teodoer van Baburen e Theodor Baburen.
Il primo riferimento all’artista ce lo presenta come un allievo di Paulus Moreelse. Tra il 1612 e il 1615 si recò a Roma ove ha collaborato con il connazionale David de Haen e con il seguace del Caravaggio, Bartolomeo Manfredi.
Baburen conobbe collezionisti e mecenati come Vincenzo Giustiniani e il cardinale Scipione Borghese, e, per loro interessamento, ha ricevuto l’incarico di dipingere la pala d’altare della Deposizione per la cappella della Pietà in San Pietro in Montorio intorno 1617.
Baburen è stato uno dei primi artisti a far parte del gruppo di artisti di lingua olandese attivo a Roma nel XVII secolo, noto come il “Bentvueghels
Alla fine del 1620 Baburen è tornato a Utrecht e, fino alla sua morte nel 1624, insieme con Hendrick ter Brugghen e Gerard van Honthorst, ha contribuito a stabilire le innovazioni stilistiche e tematiche oggi conosciuta come la Scuola di Utrecht di caravaggeschi. È stato sepolto il 28 febbraio 1624 nella Buurkerk, una chiesa medievale, che oggi ospita il Museo Van Speelklok tot Pierement. Baburen è considerato come uno dei più importanti pittori olandesi attivi nei primi decenni del XVII secolo.

tratto da:  http://www.tanogabo.it/Arte/Van_Baburen/index.html

Questa voce è stata pubblicata in Varie e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.