Scoperta una super-Terra a 60 anni luce di distanza, con un raggio doppio rispetto al nostro pianeta.

Una ricerca internazionale coordinata da Davide Gandolfi, del dipartimento di Fisica dell’Università di Torino, ha scoperto una superTerra a 60 anni luce di distanza, con un raggio doppio rispetto al nostro pianeta e una massa superiore di 4,5 volte.

Il pianeta, descritto su Astronomy & Astrophysics, è il primo scoperto grazie ai dati del telescopio spaziale Tess della NASA, lanciato ad aprile scorso: ruota in 6 giorni attorno alla stella Pi greco Mensae e si chiama “Pi greco Mensae c“.

L’ambiente dell’esopianeta non sarebbe adatto alla vita, ma la sua scoperta apre certamente la strada a studi futuri sulle caratteristiche dei pianeti che orbitano intorno ad altre stelle.