Perché l’orbita della Luna è inclinata rispetto a quella terrestre?

Il piano dell’orbita lunare è inclinato rispetto a quello terrestre. Un’anomalia probabilmente dovuta a una serie di collisioni tra il satellite e altri corpuscoli spaziali: lo studio su Nature

Luna

C’è qualcosa che non torna rispetto a quel che sappiamo circa l’origine della Luna. Stando a una delle teorie più accreditate, infatti, circa quattro miliardi e mezzo di anni fa l’allora prototerra si sarebbe schiantata con un corpo celeste di massa di poco inferiore a quella marziana. E l’impatto avrebbe espulso una grande quantità di materiale dal mantello terrestre, formando un anello di particelle che, in capo a un centinaio di anni, si sarebbero stabilizzate lungo l’orbita lunare. Raffreddandosi e compattandosi, tali particelle avrebbero dato origine, per l’appunto, alla Luna; ma, come dicevamo, c’è una contraddizione. Secondo questa teoria, l’orbita della Luna dovrebbe essere più o meno parallela al piano orbitale terrestre. Invece non è così (è il cosiddetto lunar inclination problem). Una questione su cui la comunità scientifica si alambicca da diverso tempo e che ha oggi (forse) trovato una soluzione: stando a quanto scrivono su Nature gli scienziati dell’Observatoire de la Côte d’Azure a Nizza, in Francia, l’attuale inclinazione dell’orbita lunare rispetto al piano orbitale terrestre (pari a circa ) è il risultato di collisioni avvenute milioni di anni fa tra il nostro satellite e altri corpuscoli planetari che vagavano all’interno del Sistema solare.

fonte: wired.it
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.