Il giorno di Saturno dura 10 ore, 32 minuti e 45 secondi

Saturno 2

Un giorno su Saturno dura 10 ore, 32 minuti e 45 secondi: e’ questo il tempo che impiega il pianeta degli anelli a compiere una rotazione completa sul suo asse, secondo la misura piu’ precisa mai ottenuta.
Pubblicato su Nature, il risultato si deve al gruppo di ricerca coordinato da Ravit Helled, dell’universita’ israeliana di Tel Aviv.
La tecnica sviluppata potrebbe essere utilizzata in futuro per calcolare il periodo di rotazione di altri pianeti giganti e pianeti esterni al Sistema Solare.
Il rapido periodo di rotazione di Saturno in passato e’ stato difficile da determinare a causa delle proprieta’ uniche del pianeta, che come gli altri giganti gassosi non ha oggetti solidi sulla superficie da essere usati come riferimento per calcolare la rotazione. Quindi devono essere utilizzati altri metodi, per Giove viene usato il campo magnetico ma nel caso di Saturno questo e’ allineato con l’asse di rotazione e non puo’ essere usato.
Metodi alternativi, come la misurazione delle emissioni radio dal pianeta e il monitoraggio di vortici di gas su Saturno, rilevano gli autori, sono serviti solo ad aumentare l’incertezza e in passato hanno portato a stime diverse. Fra queste le misure di Voyager, che hanno calcolato un periodo di rotazione di 10 ore, 32 minuti e 22,4 secondi, e le misure della sonda Cassini (nata dalla missione di Nasa, Agenzia Spaziale Europea e Agenzia Spaziale Italiana) secondo cui il giorno di Saturno dura 10 ore, 47 minuti e 6 secondi.
I ricercatori invece si sono basati sulle misure del campo gravitazionale di Saturno (ossia la sua forza di attrazione). A causa della rotazione sul suo asse, infatti, la forza di gravita’ di Saturno non e’ la stessa in tutti i punti del pianeta e queste differenze possono essere usate per calcolare il tempo di rotazione insieme ad altri dati. Fra questi, la densita’ del pianeta e l’analisi della forma schiacciata ai poli, causata dalla forza centrifuga generata dalla rotazione.

fonte

Questa voce è stata pubblicata in Astronomia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.