Il 22 febbraio è il Ragnarök, la fine del mondo secondo i Vichinghi

L’autrice Sara Zapponi scrive su focus.it la sottostante nota che non mancherà certamente di incuriosire i lettori di “Sfruttiamo il web”.

Si chiama Ragnarök ed è il giorno dell’Apocalisse secondo i Vichinghi. Il 22 febbraio le forze del caos dovrebbero prendere il sopravvento. È soltanto mitologia, ma speriamo che non si trasformi nella solita bufala a cui tutti abboccano.

La battaglia degli dèi, Friedrich Wilhelm Heine (1882)

Gli amanti dell’apocalisse (e delle bufale a sfondo storico/catastrofico) possono tornare a suonare le trombe della fine del mondo. 
Dopo l’abbuffata della fine del calendario Maya (però guarda caso,noi siamo ancora qui!) è il momento della fine del mondo… vichinga.
Secondo gli esperti di mitologia norrena e in particolare lo Jorvik Viking Centre di York, il 22 febbraio 2014 sarà il giorno del Ragnarök, ovvero l’apocalisse pronosticata dalla mitologia scandinava. 
Il count down è iniziato il 14 novembre, quando il suono di un antico corno ha vibrato tra le case di York. Il corno apparterrebbe al dio norreno Heimdallr e sarebbe il segnale dell’inizio dei cento giorni prima della fine del mondo. Sempre secondo gli esperti di mitologia norrena un altro segno che conferma l’imminente disastro sarebbero gli inverni gelidi degli ultimi tre anni, preventivati proprio dai Vichinghi.

fonte

Questa voce è stata pubblicata in Misteri, Varie e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.