Ho parlato oggi della stele di Rosetta http://sfruttiamo.splinder.com/post/21868991/La+stele+di+Rosetta perchè spinto da una notizia letta nel gruppo di Facebook Antico Egitto di Iside (su facebook) e postata dall’amica Sabrina:


Hawass vuole indietro la stele di Rosetta.


Una delle notizie in rilievo nell’edizione odierna di Afrik.com, è quella riguardante l’egittologo Zahi Hawass, meglio conosciuto come l’Indiana Jones del Nilo, che ha reclamato il ritorno in Egitto della stele di Rosetta.
La celebre lastra di granito, con tre iscrizioni in geroglifico, demotico e greco, è custodita al British Museum di Londra dal 1802.
Ora Zahi Hawass, capo del consiglio supremo delle antichità egiziane, pretende che la storica lastra faccia ritorno in Egitto.
Non è la prima volta che l’Indiana Jones del Nilo rivendica i diritti dell’Egitto sulla stele. Una richiesta simile era già stata formulata da Hawass più volte, in passato. E non solo per la stele di Rosetta.
Quella di Hawass è una vera e propria crociata per la restituzione di monumenti della storia dell’antico Egitto, che arricchiscono le collezioni dei musei europei.
In un’intervista per la Bbc, mercoledì scorso, l’Indiana Jones del Nilo ha dichiarato che la storica lastra "dovrebbe tornare in Egitto, perché appartiene all’Egitto. E’ inesatto dire che la stele di Rosetta sia patrimonio della cultura mondiale. E’, in realtà, l’icona dell’identità egiziana".

Fonte: http://www.tusciaweb.it/notizie/2009/dicembre/11_5n_giornali.htm