Esperti cauti sui dati di Rosetta: “le molecole organiche non sono vita”

Le molecole organiche che potrebbero essere state scoperte sulla cometa, 67P/ Churyumov-Gerasimenko, non sono vita, anche se fossero i suoi ingredienti. Gli esperti sono molto cauti rispetto ai risultati preliminari che arrivano dai dati inviati dal lander Philae che il 12 novembre scorso e’ atterrato sulla cometa raggiunta dalla missione Rosetta dell’Agenzia Spaziale Europea. ”Bisogna capire bene quali molecole sono state individuate per poter parlare di mattoni della vita” osserva il chimico organico Raffaele Saladino, dell’universita’ della Tuscia che da anni si occupa di esperimenti per riprodurre in laboratorio gli ingredienti della vita. ”Non tutte le molecole organiche – osserva – sono collegate alle forme biologiche: anche il metano e’ una molecola organica e non da’ certo origine alla vita”.

Rosetta_s_Philae_lander_on_comet_nucleus

I mattoni delle cellule e dunque della vita, sottolinea Saladino, sono: gli amminoacidi, le basi del materiale genetico, gli zuccheri e i lipidi. E anche se ci fossero, aggiunge, ”sono molecole che solo in opportune condizioni possono portare a una cellula elementare”. Dello stesso parere e’ Alessandra Rotundi, dell’universita’ Parthenope di Napoli responsabile dello strumento Giada (Grain Impact Analyser and Dust Accumulator ) a bordo di Rosetta e che ha lavorato alla missione Sturdust della Nasa che ha analizzato i grani della cometa Wild2. ”Dall’esperienza che ho con Wild 2 – rileva Rotundi – mi aspetto di trovare piu’ o meno lo stesso tipo di molecole organiche anche nella cometa 67P/ Churyumov-Gerasimenko ossia composti di azoto ossigeno e carbonio che sono precursori degli ingredienti della vita”. Sono molecole importanti, sottolinea, ma c’e’ ancora un grosso passaggio prima di arrivare alla vita: ”e’ come avere la farina, le uova e lo zucchero ma questo non vuol dire avere la torta”. Inoltre, aggiunge, ci vogliono opportune condizioni, se gli ingredienti si miscelano in modo sbagliato, pur avendoli tutti, non si ottiene la torta.

fonte

Questa voce è stata pubblicata in Astronomia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.