Cassini invia foto ad alta risoluzione di Dione

Credits: NASA/JPL-Caltech/Space Science Institute

Un paesaggio butterato e ghiacciato: ecco Dione, nelle foto mozzafiato a corredo dell’articolo scattate dalla sonda Cassini, durante il massimo avvicinamento avvenuto il 17 agosto (alle ore 02:33 p.m. EDT, ad una distanza di 474 km dalla superficie). E’ stato il quinto incontro con il satellite di Saturno, ed il flyby più vicino si è verificato nel dicembre 2011 a soli 100 km di distanza.

Abbiamo avuto giusto il tempo di scattare alcune immagini, che ci forniscono un ritratto ad alta risoluzione della superficie,” dichiara Tilmann Denk scienziata nel team della missione Cassini. “Siamo in grado di sfruttare la luce riflessa da Saturno come ulteriore sorgente luminosa, la quale ha rivelato dettagli tra le ombre in alcune delle immagini.”

Rimangono ancora pochi flyby a Cassini: la sonda effettuerà tre avvicinamenti a Encelado il 14 e 18 ottobre e il 19 dicembre. Poi si avvicinerà almeno due dozzine di volte alle piccole lune tra cui Dafni, Telesto, Epimeteo ed Egeone. Durante il c.d. “Grand Finale” nel 2017 Cassini esplorerà Saturno e i suoi anelli.

fonte: meteoweb.eu

Questa voce è stata pubblicata in Astronomia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.